Un museo trasformato in opera d’arte

16 novembre 2015

Jennifer Angus, In the Midnight Garden, 2015. Renwick Gallery of the Smithsonian American Art Museum. Photo by Ron Blunt

È un autunno da ricordare per la Renwick Gallery, parte dello Smithsonian American Art Museum di Washington. Dopo un restauro durato due anni, il maggiore museo d’arte statunitense ha riaperto i battenti con una mostra memorabile, che trasforma l’istituzione in una vera e propria opera totale.

Fino al 10 luglio 2016, la rassegna WONDER stupirà letteralmente il pubblico grazie alle opere di nove famosi artisti contemporanei – Jennifer Angus, Chakaia Booker, Gabriel Dawe, Tara Donovan, Patrick Dougherty, Janet Echelman, John Grade, Maya Lin e Leo Villareal – chiamati a realizzare una serie interventi site-specific per gli ambienti del museo.

La varietà di tecniche utilizzate restituisce un effetto ancora più sorprendente. Fra le sale del museo si alternano installazioni di forme e materiali differenti – dal neon al marmo ai pneumatici in gomma – celebrando il ruolo tutt’altro che passivo giocato oggi da un museo d’arte contemporanea.