L’arte omaggia i cinema abbandonati di Roma

10 febbraio 2016

MaisMenos-Forgotten-Project cinema chiusi roma arte urbana

È un fenomeno diffuso: molte sale cinematografiche hanno chiuso i battenti, complice una graduale modifica delle abitudini collettive. Luoghi di ritrovo per intere generazioni, i cinema rappresentano un importante capitolo della storia culturale italiana.

L’iniziativa ideata dall’artista ±MaisMenos± per la città di Roma risulta quindi decisamente azzeccata. Incluso in Forgotten – progetto nato per salvare dal dimenticatoio alcuni edifici centrali di Roma – l’intervento dell’artista portoghese prenderà vita a partire dal 19 febbraio, attraverso una serie di installazioni all’ingresso di alcuni tra i più famosi cinematografi chiusi della Capitale.

Le opere urbane realizzate da ±MaisMenos± raggiungeranno Roma per la prima volta e si baseranno su arguti giochi di parole relativi alla connessione tra la Città Eterna e il cinema. Gli interventi saranno affiancati da una serie di urban game che coinvolgeranno altri artisti portoghesi e la cittadinanza, invitata a partecipare in maniera attiva. L’intero progetto si concluderà con una mostra in programma ad aprile, negli spazi del Macro Testaccio.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close