Giappone-mania in Italia: oltre un anno di eventi

3 aprile 2016


Ricorre nel 2016 l’anniversario di uno storico trattato, quello con il quale Italia e Giappone hanno avviato le relazioni diplomatiche. Una ricorrenza di notevole rilievo, che i due Paesi hanno scelto di ricordare e celebrare, animati da uno spirito di reciproco scambio di contributi.
Per questo, mentre in Giappone su iniziativa italiana sono in programma iniziative a carattere culturale o promozionale, nel nostro Paese, fino all’estate del 2017, si terranno parallalelamente numerosi eventi per volere delle istituzioni giapponesi.

Il Sol Levante, con il suo immaginario misterioso ma anche pop e multiforme, sarà omaggiato in diverse città italiane attraverso mostre d’arte, fotografia, fumetti, architettura e design, oltre che con eventi legati agli universi del cibo, dello sport, del teatro, del cinema, della musica e della letteratura.
Tra gli enti più attivi su questo fronte compare naturalmente l’Istituto giapponese di cultura a Roma, nel quartiere Parioli. In questo luogo, capace di condensare alcuni aspetti peculiari dello stile nipponico, prosegue fino al 7 aprile la mostra Manga Hokusai Manga, concepita come un confronto tra il mitico libro di schizzi di Hokusai e gli autori contemporanei del genere manga.

Restando nella Capitale, l’11, 12 e 13 maggio il Colosseo ospiterà un’installazione dell’artista della luce Motoko Ishii e di sua figlia Akari Lisa Ishii, per riflettere sull’importanza di amare; come sottintenso sin dal titolo del lavoro, Amore per la gente, amore per il pianeta.
Dal 30 luglio al 4 settembre le Scuderie del Quirinale apriranno le porte a Capolavori della scultura buddista giapponese, un percorso espositivo con opere di notevole pregio, frutto di prestiti da parte di musei nazionali e templi del Giappone, alcuni per la volta prima presentati all’estero.
L’Ara Pacis, invece, è la sede scelta per Domon Ken. Il maestro del realismo giapponese, la mostra dedicata ad uno maggiori maestri della fotografia giapponese, in programma da giugno a settembre.

Anche il resto dell’Italia ha risposto all’appello, come testimoniamo le mostre Hokusai, Hiroshige, Utamaro. Luoghi e volti del Giappone che ha conquistato l’Occidente, prevista per settembre presso Palazzo Reale a Milano; Giappone Segreto. Capolavori della fotografia dell’Ottocento, in corso a Parma; Made in Japan – La scultura ceramica giapponese del XX secolo in programma per il prossimo autunno a Faenza; Toccare il tempo a Pisa e numerosi altri appuntamenti, tra cui cooking how e spettacoli dal vivo.