Il ritorno dei Duran Duran in Italia

2 aprile 2016

Duran Duran

I Duran Duran tornano finalmente a esibirsi in Italia. A parte un occasionale live in piazza Duomo a Milano nel 2015, erano quattro anni che non tenevano un tour degno di questo nome nel nostro Paese.

Ora recupereranno il tempo perduto con ben cinque date del Paper Gods Tour in diverse città italiane: il 5 giugno al Teatro Antico di Taormina; il 7 al Postepay Rock In Roma, presso l’Ippodromo Capannelle; l’8 giugno all’Arena di Verona e due giorni dopo a Visarno Arena, nel cuore del Parco delle Cascine di Firenze; il 12 giugno allo Street Music Art, il nuovo festival che si terrà nell’estate 2016 all’Assago Summer Arena (Milano).

Paper Gods è il 14esimo album in studio del gruppo synthpop britannico – formato da Simon Le Bon (voce), John Taylor (basso), Nick Rhodes (tastiere) e Roger Taylor (batteria) – pubblicato nel settembre 2015 per la Warner Bros.
Si tratta di un disco fortemente dance, prodotto da Nile Rodgers, Mark Ronson e Mr Hudson e costellato di collaborazioni con ospiti illustri: dalla cantautrice e ballerina canadese Kiesza all’ex chitarrista dei Red Hot Chili Peppers John Frusciante; fino all’attrice, fotomodella e cantante Lindsay Lohan, che per l’album ha registrato la canzone Danceophobia con un suo recitato.

I Duran Duran, che in 38 anni di carriera hanno venduto oltre 100 milioni di dischi in tutto il mondo, sono noti per uno svariato numero di brani di successo, l’uso pionieristico del videoclip e, non ultimo, la gioia parossistica cui sono capaci di giungere i loro fan durante i memorabili concerti.