Milano, capitale italiana della fotografia

18 aprile 2016

robert doisneau bacio

La fotografia d’autore torna protagonista a Milano grazie alla nuova edizione di Photofestival, la kermesse a cura di AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging, in programma dal 20 aprile al 12 giugno 2016.

Con un denso programma espositivo e il coinvolgimento di numerose gallerie private e sedi istituzionali, Milano diventa per poco meno di due mesi la “capitale della fotografia italiana“. In perfetta sincronia con il ritorno della XXI Esposizione Internazionale della Triennale – il grande appuntamento espositivo sul design inaugurato ad inizio aprile, grazie al quale il capoluogo lombardo è di nuovo al centro di un evento di ampio respiro internazionale, dopo Expo Milano 2015 – anche Photofestival si focalizza sul tema del design.

Segni, forme, armonie è il titolo scelto quest’anno per la rassegna, che presenta i grandi nomi della fotografia di tutto il mondo accanto a giovani promesse. Nel circuito rientrano la mostra Robert Doisneau, Le merveilleux quotidien, in corso Arengario di Monza fino al 3 luglio, le personali di Oliviero Toscani, Mario Cresci, Eadweard Muybridge, Aurelio Amendola, cui si uniscono quelle di oltre 10 esordienti che nella proprio cornice di Photofestival presenteranno per la prima volta le loro opere.

Saranno 20 le personali di donne fotografe inserite nel ricco cartellone, con proposte che abbracciano i principali generi – la ritrattistica, lo still life, il reportage –  e una sezione appositamente concentrata sulla città di Milano.
Tra le sedi individuate si confermano anche i “Palazzi della Fotografia”: quattro eleganti dimore milanesi – Palazzo Turati, Palazzo dei Giureconsulti, Palazzo Bovara, Palazzo Castiglioni – che faranno da cornice a una decina di mostre.