La nuova vita della porcellana giapponese

23 aprile 2016


Si intitola 2016/project l’affascinante iniziativa – coordinata dal duo di designer olandesi Scholten & Baijings e dal giapponese Teruhiro Yanagihara – che ha l’obiettivo di dare nuova linfa all’antica tradizione della porcellana Arita, la cittadina della prefettura di Saga, nel sud del Giappone, promotrice dell’idea.

Ben sedici designer internazionali hanno collaborato con dieci aziende produttrici di porcellana, realizzando alcune collezioni dal taglio contemporaneo ma ispirate ai dettami della tradizione Arita, che affonda le radici nel Seicento. Risale infatti al 1616 l’avvio di una florida industria creativa, tuttora in attività.

Gli esiti del progetto, dopo aver fatto il loro debutto al recente Salone del Mobile di Milano, sono esposti, fino al prossimo 9 ottobre, nella sezione del Rijksmuseum di Amsterdam dedicata all’arte asiatica, insieme a preziosi e simili manufatti custoditi dal museo olandese, nell’ambito di Arita Porcelain Today.

[Immagine in apertura: 2016/ Scholten & Baijings. Photography Scheltens & Abbenes]