Rita Levi-Montalcini a teatro, tra vita privata e scienza

18 aprile 2016

rita levi montalcini

È un viaggio tra eredità culturale e segreti della sua vita ancora da svelare, tra ricordi e aneddoti; è un racconto reso possibile dall’interpretazione di Giulia Lazzarini, lo spettacolo Le parole di Rita, in programma da mercoledì 20 a domenica 24 aprile al Piccolo Teatro Grassi di Milano.

Dell’indimenticabile e appassionata scienziata – donna simbolo grazie anche alla tenacia e alla determinazione dimostrate in un ambiente fortemente maschile, come quello della ricerca scientifica del secolo scorso – la pièce, scritta da Valeria Patera e Andrea Grignolio, ha il merito di mettere in luce anche aspetti della personalità della neurologa – premio Nobel per la medicina nel 1986. Ad emergere è un ritratto puntellato di allegria, umorismo e prontezza di spirito, aspetti anch’essi peculiari nella personalità di Rita Levi-Montalcini.

Associate alla proiezione di immagini video che ricostruiscono l’universo visivo della scienziata – dalle foto di famiglia alle opere dei suoi pittori preferiti, dalle immagini al microscopio ai ricordi personali, legati anche agli anni bui della persecuzione razziali e delle guerre – Le parole di Rita è accompagnato dalle composizione musicali preferite dalla Levi-Montalcini, con una selezione di brani di Bach, Beethoven e Mozart.