A Venezia, tra teatro e letteratura con Sandro Veronesi

19 maggio 2016

Non Dirlo_Sandro Veronesi ph. Luca Del Pia

Ideale prosecuzione del libro Non dirlo. Il Vangelo di Marco, l’autore Sandro Veronesi (in apertura, nella foto di Luca Del Pia) sta per mettere in scena il monologo omonimo a Venezia. Una nuova tappa si unisce alle precedenti rappresentazioni, che hanno avuto luogo in concomitanza di appuntamenti culturali o in teatri italiani: sabato 21 maggio, alle ore 19.30, lo scrittore reciterà il suo Non dirlo al Teatrino di Palazzo Grassi.

Come evocato dal titolo, la rappresentazione prende spunto dalla narrazione del Vangelo di Marco, scritto a Roma per i romani e divulgato attraverso la comunicazione orale; “da bocca a orecchio, con la fondamentale messa in gioco del corpo e del contatto visivo tra autore e uditore“. Prodotto dal Teatro Metastasio di Prato, in collaborazione con Fosforo, lo spettacolo e il libro presentano un’attualizzazione del testo sacro – il più breve dei Vangeli – indagato con acutezza e profondità da Veronesi.

Vincitore del Premio Strega 2006, lo scrittore ha pubblicato libri di grande successo ed è uno dei nomi di rilievo della letteratura contemporanea italiana. Tra le sue opere Caos Calmo, tradotto in venti lingue, e La forza del passato; attualmente Veronesi collabora con il Corriere della Sera e con La Gazzetta dello Sport.