Maurizio Cattelan da record. In asta a New York

9 maggio 2016


La stagione primaverile delle aste newyorkesi ha inaugurato con una vendita eccezionale, realizzata da Christie’s. Il lotto in questione è Him, la famosa scultura di Maurizio Cattelan, raffigurante Adolf Hitler con un corpo da bambino, in ginocchio e immerso in una preghiera commossa.

L’artista padovano, noto per la sua creatività sopra le righe e allergica alle definizioni, ha così totalizzato un nuovo record di vendite. L’opera, infatti, è stata assegnata per 17 milioni di dollari, partendo da una valutazione compresa fra i 10 e i 15 milioni.

Composto di cera e resina e realizzato nel 2001, Him fece scalpore, undici anni più tardi, quando Cattelan decise di esporlo nel Ghetto di Varsavia, suscitando accese polemiche. Dopo essere stata presentata in numerosi musei del mondo, l’opera è stata protagonista dell’asta newyorkese Bound to Fail insieme ad altri lavori di artisti nostrani e internazionali come Paola Pivi, Jeff Koons, Daniel Buren e Richard Prince.