Esordio canadese per l’architettura di Kengo Kuma

3 maggio 2016

Kengo Kuma, render del progetto Alberni by Kuma. Photo credit: KKAA

Rifletterà il cielo e il paesaggio circostante, Alberni by Kuma, l’edificio con il quale il celebre architetto giapponese Kengo Kuma si misurerà, per la prima volta, con il contesto nord americano. Sostenuto e finanziato da Westbank e Peterson – due società da anni impegnate nello sviluppo di grandi progetti edilizi in Canada e negli Stati Uniti – Alberni by Kuma sarà una torre con un’estensione fuori terra di 43 piani. Al suo interno troveranno posto 181 unità residenziali, provviste di ampi cortili, un’area commerciale e un ristorante.

Resa riconoscibile nello skyline metropolitano dal rivestimento in vetro e alluminio anodizzato, Alberni by Kuma si contraddistinguerà per le variazioni nello sviluppo verticale. Le prime immagini hanno infatti rivelato la presenza di due fronti dall’andamento concavo che conferiranno alla struttura un aspetto dinamico, rafforzandone gli effetti di trasparenza e lucentezza già ottenuti dalla combinazione dei materiali esterni. Gli interni saranno caratterizzati da un generoso impiego del legno, in linea con il linguaggio distintivo dell’architetto; nel basamento il verde sarà disposto evocando equilibri e geometrie del giardino tradizionale giapponese.

Il mese scorso, il progettista ha tenuto una lecture promossa dalla University of British Columbia di Vancouver per presentare proprio il grattacielo Alberni by Kuma e altre sue opere, anche di scala ridotta. “Ho sempre voluto realizzare un progetto in Canada a causa della sua vicinanza alla natura” – ha dichiarato Kuma. – “Il design dell’edificio celebra la presenza della natura in questa città del Canada.