L’Italia che abbiamo nel cuore: torna il censimento FAI

18 maggio 2016

the-waterstone-i-luoghi-del-cuore-fai

Si rinnova, dal 17 maggio al 30 novembre 2016, l’appuntamento con I luoghi del cuore, il censimento organizzato per l’ottavo anno dal FAI – Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Intesa Sanpaolo, per individuare borghi, monumenti, giardini, chiese, dimore disseminati in giro per l’Italia, meritevoli di difesa e tutela.

Dopo i grandi successi in termini di adesione riscossi negli anni scorsi – con 1 milione e 600mila voti espressi solo nell’ultima edizione, nel 2014 – l’iniziativa torna a chiedere a tutti, singoli o comunità, di indicare online una preferenza – “individuale, personale, intima” – attraverso il sito www.iluoghidelcuore.it.

Tra le novità dell’edizione 2016, la scelta di ricordare attraverso I luoghi del cuore una figura esemplare come l’archeologo Khaled al-Asaad, direttore del sito siriano di Palmira, patrimonio UNESCO, ucciso per mano dell’Isis per essersi rifiutato di rivelare il nascondiglio di alcuni reperti romani.
Il suo coraggioso e drammatico gesto deve continuare a rappresentare un monito per le coscienze individuali, affinché chiunque si adoperi per prendere parte alla salvaguardia dei luoghi che più gli sono cari. Questo è il momento per dare il proprio contributo e attivarsi in nome della difesa del patrimonio nazionale.