Raccontare l’arte. In provincia di Bergamo

15 maggio 2016


L’arte contemporanea è di nuovo protagonista negli splendidi ambienti di Palazzo Barbò di Torre Pallavicina, nei dintorni di Bergamo. Dopo aver ospitato le fotografie della collezione del gallerista Massimo Minini nel 2014, l’edificio cinquecentesco accoglie un’altra galleria, stavolta veronese.

Un racconto in sei stanze, a cura di Angela Madesani, mette in mostra le scelte e il gusto di Hélène de Franchis, alla guida di Studio La Città. Fino al 17 luglio, otto artisti internazionali selezionati dalla gallerista animeranno le architetture rinascimentali del palazzo con installazioni di grande fomato, scelte da de Franchis in base alle peculiarità del contesto.

Michelangelo Pistoletto, Roberto Pugliese, Herbert Hamak, Hema Upadhyay, Subodh Gupta, Riyas Komu, Jacob Hashimoto e Hiroyuki Masuyama compongono, attraverso una varietà di stili, poetiche e materiali, un vero e proprio racconto a più voci, che rinsalda il rapporto instaurato dal palazzo con l’arte contemporanea.

[Immagine in apertura: Palazzo Barbò di Torre Pallavicina (BG), courtesy Studio la Città – Verona, photo Michele Alberto Sereni]