Tra cinema e scienza, a Roma arriva REMIX

24 maggio 2016


Dal 25 al 27 maggio, il cinema KINO di Roma, nel quartiere Pigneto, farà da cornice a REMIX, una tre giorni all’insegna della settima arte progettata in collaborazione con il Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Con l’intento di coniugare racconto cinematografico e approccio scientifico sul delicato tema delle migrazioni e della convivenza – ambiti in cui il Dipartimento del CNR è impegnato da tempo – la prima edizione di REMIX offrirà al pubblico un ricco programma di incontri e proiezioni, in compagnia dei registi e dei ricercatori.

Saranno tre e tutti italiani i film attorno a cui ruoterà l’intera rassegna. Mercoledì 25 maggio, Space Metropoliz (da cui è tratta l’immagine in apertura), del regista, antropologo e fondatore del MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove, Giorgio De Finis e del regista Fabrizio Boni, inaugurerà il ciclo di proiezioni, seguito dall’incontro fra i due registi e Cristina Marras, ricercatore del CNR, attorno alle tematiche della pellicola, incentrata su una storia di forte condivisione.

Giovedì 26 maggio, sarà la volta di Dustur, il film di Marco Santarelli, seguito dalla conversazione con il ricercatore Marco Accorinti. Vincitore, tra gli altri, di tre premi al Torino Film Festival e del Prix des Jeunes al festival parigino Cinéma du Réel, Dustur è un documentario girato nella biblioteca del carcere di Bologna, dove un gruppo di detenuti musulmani partecipa a un corso organizzato da insegnanti e volontari sulla Costituzione italiana.

Chiuderà la rassegna Loro di Napoli, di Pierfrancesco Li Donni che incontrerà il ricercatore Mattia Vitiello. Il documentario, presentato lo scorso anno al Festival dei Popoli, dove ha vinto il Premio Cinemaitaliano.info – CG Entertaiment e vincitore, tra l’altro, del Telerama Prize al Festival di Biarritz, racconta dell’Afro-Napoli United, una squadra di calcio di migranti partenopei provenienti dall’Africa e dal Sud America, composta da italiani di seconda generazione e napoletani.

Sarà parte del progetto REMIX anche un evento speciale, che si terrà a settembre nella sede centrale del CNR a Roma, con la proiezione del film Fuocoammare di Gianfranco Rosi, vincitore del Festival di Berlino 2016.