Parigi, alla scoperta del cavalcavia Claude Bernard

11 giugno 2016

DVVD architecture, design and engineering, sopraelevata claude bernard parigi

È opera dello studio DVVD architecture, design and engineering, il nuovo cavalcavia Claude Bernard, la struttura ad arco che attraversa il Boulevard Périphérique e connette il Parc du Millénaire al nascente quartiere Claude Bernard. Inaugurato lo scorso ottobre e realizzato in metallo e rovere massiccio, si sviluppa su una lunghezza di quasi 100 metri ed è largo 4 metri. Frutto di un concorso di progettazione, bandito nel 2013, si inserisce in un’area al centro di un profondo intervento, nel nord-est della regione dell’Ile-de-France.

È qui che stanno infatti sorgendo un complesso di nuove costruzioni – una casa di cura, un asilo, una scuola, impianti sportivi, un hub che combina le linee ferroviarie RER con la stazione degli autobus e della tramvia, un parco e un centro commerciale, edifici per uffici, residenze e cinema – che saranno servite direttamente da questa infrastruttura e dalla tangenziale sottostante. Dal punto di vista tecnico, i progettisti di DVVD architecture, design and engineering hanno risposto all’esigenza di ridurre al minimo il disagio per il traffico veicolare, molto intenso, con una singolare procedura di installazione. Infatti dopo che le spalle con le scale, disposte su entrambi i lati sono state edificate, nell’arco di una sola notte, è stata inserita, tramite sui supporti permanenti, la parte centrale. Su questa parte, in precedenza, era già stato inserito il rivestimento in legno e il piano di calpestio.

La sfida più importante che sembra essere stata raggiunta dal cavalcavia Claude Bernard, oltre alle innovazioni messe a punto livello ingegneristico, potenzialmente replicabili anche altrove, è quella di divenire un elemento di valenza unificante e simbolica all’interno di un contesto urbano – vario e multifunzionale – che si appresta a definire la sua identità.