Un viaggio in Italia, contro i pregiudizi

3 giugno 2016


È un’avventura emozionante, quella che per 30 giorni – a partire dal 6 giugno – attraverserà il Belpaese da nord a sud.
I protagonisti del Viaggio Italia saranno Danilo e Luca, due grandi amici uniti da numerose passioni. Danilo ha 38 anni, è un designer e ama lo sport. Luca ha 36 anni, è un architetto e musicista e quando non lavora e non suona, è impegnato in una match sul campo da tennis.
La loro amicizia è iniziata quasi vent’anni fa a Torino, in un’Unità Spinale ospedaliera. Paralizzati dalla vita in giù a causa di un incidente, i due non hanno rinunciato alla loro libertà e a una vita tutta da vivere, continuando a lavorare, praticare sport, conoscere e imparare.

Al netto di qualsiasi retorica, Viaggio Italia è un inno alla forza di non arrendersi di fronte alle difficoltà, continuando a mettere alla prova i propri limiti e a superarli.
Da Bolzano a Palermo, dalla montagna al mare, Danilo e Luca giocheranno a tennis, voleranno in parapendio, navigheranno in barca a vela e kayak, andranno a cavallo, faranno rafting, snorkeling e sci nautico, praticando gli sport, anche quelli estremi, come uno strumento di conoscenza di sé e degli altri.

Viaggio Italia è anche un viaggio all’interno delle Unità Spinali ospedaliere. In questi luoghi, Luca e Danilo porteranno un messaggio di speranza a chi, come è successo a loro, si trova a confrontarsi con una prova durissima.
Dimostrando concretamente che vivere in autonomia è ancora un traguardo possibile e promuovendo una cultura della disabilità attraverso il dialogo con istituzioni, fondazioni, aziende e gente comune, in particolar modo i giovani, per mettere in luce le esigenze e gli stili di vita di una categoria che nel mondo conta ben 900 milioni di persone.