A Tokyo, un meraviglioso stagno interattivo

15 agosto 2016

teamlab drawing on water surface stagno carpe koi virtuali luci

Dopo il successo dell’emozionante Flowers and People, la stanza in cui sbocciano i fiori, i creativi del raggruppamento nipponico TeamLab mettono a segno un altro successo. A Tokyo, nel quartiere di Odaiba – punto di riferimento per adulti e bambini, grazie a innumerevoli proposte sul fronte dell’entertainment, tra cui l’iconico Gundam RX-78 in maxxi formato – in occasione del trazionale festival estivo YUME-TAIRIKU che si tiene nel quartier generale della Fuji Television firmato da Kenzo Tange, sta andando in scena anche un insolito stagno interattivo, progettato proprio da TeamLab.

Fino al 31 agosto prossimo, chi si trova in viaggio a Tokyo potrà sperimentare l’esperienza immersiva regalata da questa installazione: all’interno di una superficie di 3mila metri quadri, sono state impiante una piscina e centinaia di luci psichedeliche.
Con i piedi e le caviglie in acqua, i visitatori sono letteralmente avvolti in un ambiente che combina suggestioni naturali – come la riproduzione di una varietà di pesci che popolano le acque locali, proiettati tramite computer – con altre di tipo artificiali, tra cui un caleidoscopio di colori fluo.
A rendere ancora più spettacolare la sensazione di immersione in questo spazio interattivo, la velocità delle proiezioni dei pesci che, scomparendo e riaffiorando, sembrano davvero presenti, e la scelta di foderare tutte le pareti di specchi, con la conseguenze sensazione di estensione all’infinito dell’installazione.

Nell’ambito del festival, infine, il team giapponese ha concepito anche altre esperienze analoghe: un’occasione imperdibile per chi ama questo genere di interventi, tanto coinvolgenti quanto memorabili.