70 anni di Repubblica Italiana, secondo Federico Patellani

14 settembre 2016

federico patellani mufuoco cinisello balsamo

Una selezione dell’archivio di Federico Patellani – conservato integralmente  presso il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo e composto da 690mila pezzi tra stampe originali, provini e negativi, oltre alla fedele ricostruzione del suo studio – sta per confluire nel percorso espositivo La guerra è finita. Nasce la Repubblica. Milano 1945-1946.
Con la curatela di Kitti Bolognesi e Giovanna Calvenzi, dal 17 settembre al 15 gennaio 2017 la mostra intende celebrare i 70 della Repubblica Italiana attraverso un corrispondente numero di immagini di notevole forza visiva, focalizzate sul racconto della distruzione e della rinascita di Milano dal termine della Seconda Guerra Mondiale in poi.

Di particolare rilievo è la sezione focalizzata sulla campagna referendaria che divise in Paese nella scelta tra Monarchia e Repubblica, prima occasione per le donne italiane di esprimere la propria preferenza alle urne. In questo corpus di opere, sono presenti anche immagini elevate a simbolo della storia del dopoguerra e già note al grande pubblico, come nel caso della cosiddetta “donna della Repubblica”. Riprodotte in grande formato, le fotografie di Federico Patellani restituiscono dinanzi agli occhi dei visitatori il ritratto memorabile, tra sofferenza, speranza e tenacia, di una fase fondamentale della storia nazionale.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close