A Milano, pronta la Fondazione Feltrinelli di Porta Volta

26 settembre 2016

Porta Volta Fondazione-Feltrinelli-a-Milano Herzog De Meuron

Aprirà al pubblico entro la fine del 2016, ma intanto l’attesissimo primo intervento milanese del duo svizzero Herzog & de Meuron è stata presentato, nei giorni scorsi, alla stampa internazionale. Dopo aver concluso l’ampliamento della New Tate Modern di Londra, aperta nel giugno scorso, la coppia di architetti ha infatti ultimato anche l’intervento nell’area di Porta Volta. All’interno della nuova Fondazione Feltrinelli saranno ospitati sia l’archivio della casa editrice, sia la nuova sede di Microsoft Italia.

Contraddistinta da un pronunciato sviluppo longitudinale – con 180 metri di lunghezza per 32 metri di altezza – la struttura firmata Herzog & de Meuron interpreta il modello architettonico della cascina lombarda, combinandolo a una superficie vetrata restituita attraverso 1224 finestre.
Con un taglio che genera due porzioni, l’edificio raccoglie memorie dell’architettura milanese, come il richiamo allo stile gotico nelle forme aguzze della copertura.

Non è ancora pronto, ma sarà parte integrante del complesso, il grande parco urbano in prossimità dell’edificio. L’area verde della Fondazione avrà infatti un’estensione complessiva di 15mila metri quadri e andrà ad insistere lungo il tracciato delle Mura Spagnole, divenendo un “polmone verde, con boulevard e piste ciclabili, inteso come estensione e prolungamento dei viali esistenti”.
In occasione dell’incontro con la stampa, infatti, Jacques Herzog ha dichiarato: “Abbiamo progettato gli spazi della nuova Fondazione Feltrinelli come una piattaforma di aggregazione e dibattito culturale, aperta a tutti i milanesi”.