Bajocco Festival, quando l’arte di strada incontra la street art

6 settembre 2016

Bajocco Festival Lazio Fuocolieri Mystica Salvaje_Francia

Si rinnova l’appuntamento con il Bajocco Festival, il cui caleidoscopio di emozioni è pronto a invadere strade, piazze e vicoli di Albano Laziale dal 9 all’11 settembre prossimo. La manifestazione, curata dall’Associazione Culturale XV Miglio con il sostegno di numerosi soggetti attivi sul territorio e con il patrocinio dal Comune di Albano Laziale, propone quest’anno più di 200 spettacoli gratuiti, con la partecipazione di 170 performer nazionali ed internazionali.

street artist Mauro Sgarbi mentre realizza il murales per Albano Laziale Bajocco Festival

Da Gran Bretagna, Spagna, Brasile, Argentina, Repubblica Ceca e dal Bel Paese, un “esercito” di clowns, acrobati, equilibristi, giocolieri, musici, illusionisti, fuocolieri e giullari sta per fare tappa in città, per un evento capace di appassionare grandi e piccoli. Oltre al mercato dell’artigianato artistico, alle opere dei maestri infioratori che ripropongono le creazioni che hanno reso celebre l’Infiorata di Genzano, ai laboratori per bambini, alle mostre di pittura e alle visite guidate nei siti storici e monumentali locali, il Bajocco Festival 2016 rivolge quest’anno il proprio sguardo anche verso la street art, con il coinvolgimento dell’artista Mauro Sgarbi.

Si devono a lui, infatti, due murales presso la stazione ferroviaria che verranno inaugurati l’8 settembre (nella foto all’interno dell’articolo). Una delle opere riproduce un grande elefante, poiché “è un animale forte e possente ma anche estremamente fragile – ha dichiarato Sgarbi – , in via di estinzione e per questo va protetto e salvaguardato… Proprio come l’arte!”.