Con Altrove, la street art anima la provincia calabrese

2 settembre 2016

2501_Abstraction of San Girolamo_Amaroni altrove street art festival

Nato con l’obiettivo di “rieducare al concetto di bellezza in contesti urbani trascurati e rassegnati al degrado estetico e sociale“, Altrove Street Art Festival fa tappa nel borgo di Amaroni, popolato da 2mila persone che vivono tra le colline della provincia di Catanzaro.

A operare nel dedalo di strade della località calabrese sono stati chiamati G Loois e 2501, artefici di due interventi distinti che intendono offrire nuove possibilità interpretative al consolidato tessuto storico.
In Contemple, realizzata a ridosso della chiesa di Santa Barbara, G Loois – classe 1983, originario di Lamezia Terme  – delinea una figura femminile, restituita con particolare grazia e leggerezza. Attraverso Abstraction of San Girolamo (nella foto in apertura), 2501 si è invece misurato con una porzione della chiesa di San Girolamo.

In merito ad entrambe le due nuove opere, Edoardo Suraci – curatore dell’iniziativa – e Vincenzo Costantino, project manager, hanno dichiarato: “Il rispetto dei luoghi muove Altrove a lavorare sempre in una direzione di continua partecipazione tra l’artista ed il contesto nel quale l’opera si innesta. Non c’è Altrove senza l’altro, non c’è identità di appartenenza senza tradizione”.