Firenze riscopre la collezione dell’Ente Cassa di Risparmio

29 settembre 2016


Resteranno aperte dal primo ottobre al 15 gennaio le sale che sveleranno, in un inedito allestimento, la collezione d’arte dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. L’operazione, compresa nel progetto In collezione. Un percorso d’arte dal XIII al XX secolo, consentirà al pubblico di conoscere una selezione di pregio della raccolta costituita nel corso del secolo scorso dall’istituzione toscana.
Nella sua interezza, la collezione si compone di oltre 900 opere tra dipinti e sculture, cui si sommano diverse migliaia di disegni e litografie degli artisti Pietro Annigoni e Luciano Guarnieri.

Il percorso di visita, accessibile gratuitamente e su prenotazione, propone un criterio cronologico, con uno specifico interesse per la produzione artistica toscana. L’allestimento, curato da Carlo Sisi, direttore della Commissione Tecnica Arte interna all’Ente, si concentra sulla narrazione di episodi della storia figurativa italiana, nell’intervallo compreso dal XIII al XX secolo, restituiti sala dopo sala.
A introdurre i visitatori, che saranno accompagnati di guide, la cosiddetta “camera immersiva”: allestita nel salone di ingresso, delineerà la storia della collezione, attraverso proiezioni multimediali e multisensoriali.