Il futuro in scena all’Ars Electronica Festival 2016

8 settembre 2016

radical atoms linz droni coreografia

Fino all’11 settembre 2016 Linz, terza città dell’Austria, si proietta nel futuro con lo slancio che contraddistingue Ars Electronica Festival, kermesse annuale – ma anche piattaforma permanente – votata alla sperimentazione e all’innovazione tecnologica, tra digital art e new media.
Alle giornate della manifestazione saranno presenti artisti, scienziati e ricercatori provenienti da tutto il mondo, chiamati quest’anno a misurarsi con un duplice tema: Radical Atoms and the alchemists of our time.

Già preannunciato come l’evento clou di questa edizione, Drone 100 – Spaxel sopra Linz è in programma sabato 10 settembre. Lungo le sponde del Danubio, che con il suo corso attraversa la città austriaca, sarà possibile assistere ad uno spettacolo memorabile.
Al calare della luce diurna, infatti, cento droni luminosi – i quadricotteri – , teleguidati da dispositivi, realizzeranno evoluzioni legando il proprio volo al ritmo della musica del compositore e sound artist austriaco Sam Auinger. Questa performance notturna è stata concepita per sondare e rendere note al grande pubblico le potenzialità alternative legate all’impiego dei droni.
Per ridurre il rischio di collisioni, il lancio della nutrita “flotta aerea” non avverrà in simultanea, ma attraverso piccoli gruppi di decollo. Una volta posizionati, saranno quindi pronti per eseguire l’insolita “coreografia”.