Le mappature fotografiche di Edward Burtynsky

15 settembre 2016

Edward Burtynsky, Silver Lake Operations #1, Lake Lefroy, Western Australia, 2007

Assomigliano a pitture astratte, gli scatti realizzati dal fotografo canadese Edward Burtynsky in mostra presso la Flowers Gallery di Londra, dal 16 settembre al 29 ottobre prossimi. La doppia personale allestita nella sede espositiva britannica ripercorrerà la carriera dell’artista classe 1955, oltre al suo legame con l’ambiente naturale e i processi di industrializzazione che lo riguardano.

La prima delle due personali, Salt Pans, ritrae la fragile condizione delle saline di Little Rann of Kutch a Gujarat, in India. Ripresa dall’alto come di consuetudine, questa porzione di paesaggio porta le cicatrici di un destino apparentemente ineluttabile: la scomparsa delle saline – dovuta al ritiro delle acque e alle flessioni del mercato – e la conseguente perdita dell’impiego per i lavoratori di tale area.

L’evoluzione delle geometrie prospettiche al centro degli scatti di Burtynsky è il cuore pulsante della sua seconda personale, Essential Elements, una selezione di opere tratte dai progetti firmati negli anni dall’autore. La mostra affiancherà la pubblicazione della nuova e omonima monografia dell’artista, curata da William A. Ewing e pubblicata da Thames & Hudson.