A Milano, Toni Servillo reinterpreta Giorgio Strehler

10 ottobre 2016


Elvire Jouvet 40 è uno scritto intimamente legato alla storia teatrale milanese: nel giugno 1986, infatti, Giorgio Strehler debuttò con una versione dal titolo di Elvira o la passione teatrale, che coincise con l’inaugurazione ufficiale della sede del Teatro Studio.
30 anni dopo, affiancato dagli attori Petra Valentini, Francesco Marino e Davide Cirri, Toni Servillo lo propone dall’11 ottobre al 18 dicembre 2016, nella cornice del Piccolo Teatro Grassi, in uno spettacolo di cui è anche regista.

Elvira, questo il titolo, trasferisce gli spettatori in quella dimensione che normalmente gli è invisibile e sconosciuta, oltrepassando le distanze che intercorrono tra la dimensione privata delle prove e quella pubblica dell’esecuzione dal vivo.
All’interno di un teatro chiuso, al pubblico viene questa volta concessa l’opportunità di cogliere l’intensità, la fatica e l’impegno connessi con la creazione di un personaggio. A loro viene riservata la possibilità di ascoltare, quasi spiando tra platea e proscenio, gli insegnamenti di un maestro e di un’allieva.

Trovo il complesso delle riflessioni di Jouvet – ha commentato lo stesso Servillo – particolarmente valido oggi per significare soprattutto ai giovani la nobiltà del mestiere di recitare, che rischia di essere svilito in questi tempi confusi”.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close