La grafica italiana conquista BASE Milano

7 novembre 2016


A Milano, saranno gli spazi dell’ex Ansaldo di Via Bergognone 34, di recente restituiti alla città, ad accogliere SIGNS Grafica italiana contemporanea, prima mostra di un progetto espositivo focalizzato sulla disciplina a 360 gradi.
Curata da Francesco Dondina, la rassegna punta a testimoniare la stato dell’arte a livello nazionale attraverso i lavori di 24 tra i più interessanti progettisti italiani. Nel percorso, aperto dal 9 novembre al 20 dicembre 2016, i nomi più affermati e autorevoli verranno affiancati dalle promesse del graphic design italiano, sondando linguaggi e stili eterogenei.

Aspetto distintivo dell’operazione è offrire una panoramica che comprende tutte le declinazioni espressive della grafica: dalla corporate identity all’editoria, dall’exhibition design all’advertising e al packaging, fino al web design e all’information design.
Oltre alle opere degli autori coinvolti – Alizarina, Stefano Asili, Mauro Bubbico, Ginette Caron, Cristina Chiappini, Gianluigi Colin, Pietro Corraini, Artemio Croatto/Designwork, Studio FM, Michele Galluzzo, Italo Lupi, Gianni Latino, Leftloft, Giuseppe Mastromatteo, Armando Milani, Maurizio Milani, Òbelo, Origoni Steiner, Federico Pepe, Mario Piazza, Massimo Pitis, Luca Pitoni, Guido Scarabottolo (sua l’immagine in apertura), Leonardo Sonnoli – SIGNS Grafica italiana contemporanea intende omaggiare Giancarlo Iliprandi, tra i maestri del design nazionale recentemente scomparso: la mostra è dedicata alla sua memoria.