L’Etiopia raccontata da cinque giovani fotografe

28 novembre 2016


Si intitolerà emblematicamente Distance la rassegna che, dalla metà di dicembre alla prima decade di gennaio, darà vita a una conversazione creativa tra Venezia e l’Etiopia. Ideata dalla piattaforma artistica permanente Tales-On, curata da Marco Milan per intessere relazioni con gli artisti contemporanei attivi nei Paesi produttori di caffè, la doppia mostra potrà contare anche sul supporto di un noto brand del settore, Caffè Bristot.

Il cuore pulsante della rassegna – ospite ad Addis Abeba, nell’ambito dell’Addis Foto Fest, dal 15 al 20 dicembre e alla Scoletta Battioro di Venezia, dal 15 dicembre all’8 gennaio 2017 – sarà l’opera di cinque giovani fotografe etiopi, invitate a interpretare il tema della distanza attraverso trenta scatti.

Le opere di Haymanot Honelgn Assefa, Hilina Mekonen Tesfaw, Maheder Haileselassie Tadese, Netsanet Fekadu e Luna Solomon confluiranno anche in un libro d’artista edito in 500 copie, che sarà donato alle principali istituzioni culturali e agli opinion leader mondiali, e costituiranno lo spunto per un supporto concreto allo sviluppo dell’attività di ricerca e produzione artistica ad Addis Abeba.

[Immagine in apertura: Haymanot Honelgn, Tales-on Ethiopia, Schoolgirls]