Addio a Carrie Fisher, la Principessa Leila di Star Wars

27 dicembre 2016

Carrie Fisher, Mark Hamill e Harrison Ford al San Diego Comic Con International per la presentazione di Star Wars Il risveglio della Forza, San Diego, California

Sembrava che le sue condizioni fossero stabili dopo il ricovero d’urgenza nella tarda serata dello scorso 23 dicembre, in seguito a un violento arresto cardiaco che l’aveva colpita sul volo di rientro da Londra a Los Angeles. Invece Carrie Fisher, indimenticabile volto della Principessa Leila di Star Wars, è scomparsa a pochissimi giorni dal tragico evento.
A dare il triste annuncio è stato il portavoce di famiglia, Simon Halls, il quale attraverso People ha confermato la notizia della scomparsa dell’attrice da parte della figlia, Billie Lourd, nella giornata di oggi, martedì 27 dicembre.

Classe 1956, Carrie Fisher – figlia d’arte del cantante Eddie Fisher e dell’attrice Debbie Reynolds – conquistò la celebrità internazionale proprio grazie al ruolo della Principessa Leila nella saga di George Lucas, interpretato per la prima volta nel 1977 – e che l’ha vista impegnata persino nell’ ultima pellicola, Star Wars: Il risveglio della Forza, primo lungometraggio della trilogia sequel dell’originale.
Divenuta un’icona per generazioni di fan, negli anni Ottanta l’attrice fu anche nel cast di The Blues Brothers, Hannah e le sue sorelle di Woody Allen e Harry ti presento Sally.

[Immagine in apertura: Carrie Fisher, Mark Hamill e Harrison Ford al San Diego Comic Con International per la presentazione di Star Wars: Il risveglio della Forza, 2015, San Diego – California]