A Bagheria riapre il museo in onore di Renato Guttuso

30 dicembre 2016


In seguito a una campagna durata un anno e mezzo, la Sicilia si è riappropriata di un’importante sede museale. Gli ambienti di Villa Cattolica a Bagheria, ospiti del Museo Guttuso, hanno finalmente riaperto i battenti, invitando il pubblico a scoprire gli spazi rinnovati.

Una solenne cerimonia ha accompagnato l’opening, con spettacoli pirotecnici e una serie di video mapping ispirati ad alcune fra le più famose opere pittoriche dell’artista siciliano. Le superfici esterne della villa, infatti, hanno accolto le proiezioni di dipinti entrati nella storia dell’arte novecentesca, come la Crocifissione e Vucciria.

La campagna di restauro, messa in campo grazie a un progetto co-finanziato dall’Unione Europea, si è concentrata soprattutto sull’impiantistica – dall’illuminazione degli ambienti ai sistemi di misurazione della temperatura nelle sale.

Curato da Dora Favella Lo Cascio, il nuovo allestimento si snoda su tre livelli. Il piano terra vede protagoniste alcune sezioni inedite, come quelle dedicate alla pittura di carretto, alla fotografia e al cinema, mentre il primo e il secondo piano sono riservati alla collezione Guttuso, che include non solo le opere del pittore, ma anche quelle di altro autori del secolo scorso. Senza dimenticare l’interattività, grazie alle postazioni touch screen presenti lungo il percorso di mostra.

[Immagine in apertura: photo by Desirée Maida per Artribune]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close