In California, l’arte subacquea firmata Doug Aitken

22 gennaio 2017


Si trovano in California, nei pressi di Catalina Island, a circa 22 miglia da Los Angeles, gli Underwater Pavilions, le tre sculture subacquee  opera dell’artista e filmmaker statunitense Doug Aitken.
Ancorati sul fondo dell’Oceano Pacifico, i padiglioni costituiscono un invito per i visitatori – per coloro in grado di nuotare, almeno! – ad attivare un’interazione senza filtri con la dimensione sottomarina e i relativi equilibri naturali.

Frutto di una collaborazione con l’associazione Parley for the Oceans e con il MOCA – Museum of Contemporary Art di Los Angeles, gli Underwater Pavilions sono stati realizzati assemblando materiali che, tra l’altro, evocano la roccia lavica. Presenti anche superfici specchianti, che li rendono simili a grandi diamanti.
Per vederli dal vivo? Basta indossare muta e pinne e nuotare fino al luogo nel quale sono stati allestiti, tra i pesci e le altre forme di vita autoctone.
In merito Doug Aitken ha dichiarato: “Los Angeles è il precipizio, il punto in cui il continente finisce. Io vivo qui e mi trovo a guardare l’oceano e pensare come per noi sia solo una linea orizzontale, un elemento minimale che però nasconde un vasto universo al suo interno. Volevo fare qualcosa che permettesse allo spettatore di immergersi nell’Oceano Pacifico, penetrandone la superficie”.