Martin Scorsese sotto i riflettori, in una grande mostra

2 gennaio 2017


Si concentra su uno dei più apprezzati registi dei nostri tempi la retrospettiva Martin Scorsese, in corso fino al 23 aprile prossimo al Museum of Moving Images di New York. Figura iconica del cinema statunitense, regista, sceneggiatore, attore, ma anche produttore, Scorsese viene indagato dalla monografica attraverso mezzo secolo di film e vita, con una visione che abbraccia tanto la sua storia personale, quanto la sua straripante passione per la macchina da presa.

Organizzata dal Deutsche Kinemathek – Museum für Film und Fernsehen di Berlino e resa possibile grazie al supporto di prestigiosi partner, tra cui la Paramount Pictures, la mostra si snoda attraverso un insieme eccezionale di opere.
Oltre all’esposizione di materiale di produzione dei suoi film principali, i visitatori potranno oltrepassare il confine del mondo di Scorsese, scoprendo gli oggetti della sua infanzia e decine di memorie personali. Il percorso espositivo è infatti sviluppato in sezioni tematiche – Family, Brothers, Men and Women, Lonely Heroes, New York, Cinephile, Cinematography, Editing, and Music – consentendo di conoscere anche il dietro le quinte dei suoi capolavori.

In occasione della retrospettiva, il Museum of Moving Images ha scelto inoltre di sviluppare un percorso parallelo di proiezioni, secondo un calendario che si protrae per l’intero periodo di apertura. L’opera completa del regista sarà dunque al centro di una retrospettiva che prevede, tra l’altro, la visione delle versioni restaurate di alcuni dei suoi film, insieme a proiezioni supplementari, speciali contributi e integrazioni d’eccezione con apparizioni dello stesso Scorsese.