San Pietroburgo, i primi 10 anni di CYFEST

24 gennaio 2017

William Latham, Mutator

Si rinnova, dal 25 gennaio al 7 febbraio prossimo, l’appuntamento con il Cyfest, nato a San Pietroburgo su iniziativa del Cyland Media Art Lab e giunto alla decima edizione. La grande manifestazione russa dedicata all’arte contemporanea, con un focus sulla new media art, si articola in due settimane di mostre, performance e conferenze che coinvolgono vari spazi urbani.

Ad anticipare le iniziative in programma a San Pietroburgo sono state le anteprime che hanno avuto luogo a New York, Bogotà, Città del Messico, Krasnoyarsk e Mosca. Nella cornice  di Cyfest oltre 100 artisti provenienti da 20 Paesi presenteranno le proprie opere; per l’Italia saranno presenti Fabrizio Plessi e Donato Piccolo, in veste di ospiti d’onore.
Dal fitto calendario si segnalano la mostra Interpretations al Research Museum at the Russian Academy of Arts, curata da Elena Gubanova, e Participation Effect, allestita presso il St. Petersburg Stieglitz State Academy of Art and Design e coordinata dal duo formato da Anna Frants e Varvara Egorova.

[Immagine in apertura: William Latham, Mutator]