Ugo La Pietra, un Compasso d’Oro a Faenza

23 gennaio 2017


Sarà Ugo La Pietra, Compasso d’Oro alla Carriera 2016 e già insignito del Compasso d’Oro nel 1979, a tenere la lectio magistralis di apertura dell’ISIA di Faenza, l’istituto universitario dedito alla formazione del campo del design.
Docente di progettazione proprio all’ISIA nell’anno accademico 1990/1991, La Pietra ha all’attivo oltre 900 mostre, personali e collettive. Ha operato sul fronte curatoriale con importanti istituzioni internazionali, tra cui Triennale di Milano, Biennale di Venezia, Museo d’Arte Contemporanea di Lione, Museo FRAC di Orléans, Museo delle Ceramiche di Faenza e Fondazione Ragghianti di Lucca.
Oltre alle collaborazioni con la Bottega Ceramica Gatti, con la Cooperativa Ceramica di Imola e vari artisti, designer e istituzioni museali, La Pietra lega il proprio nome anche a un’intensa attività come docente presso varie facoltà di architettura italiane – da Milano a Venezia, da Torino a Palermo – nonché all’Accademia delle Belle Arti di Brera. Originario di Arpino, in provincia di Frosinone, si è formato proprio a Milano, dove vive e lavora fin dagli anni Sessanta.

In programma il 25 gennaio 2017, alle ore 18.30, la lectio magistralis sarà accompagnata da interventi del sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, del vicesindaco Massimo Isola e di Claudia Casali, direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza.
Il 2017 sarà un anno importante per l’ISIA di Faenza, punta di diamante nell’ambito delle istituzioni universitarie che formano i designer del futuro”, ha dichiarato il presidente dell’ISIA di Faenza Giovanna Cassese. “Inaugurare con la Lectio magistralis di un Maestro quale Ugo La Pietra è l’occasione per riaprire il dibattito sugli statuti fondativi della disciplina del design in tutta la sua affascinante complessità e ripensare alla centralità del laboratorio come luogo eminente del pensiero e della produzione”.