È in Campania la più grande opera d’arte europea

17 febbraio 2017


Unisce tematiche green e rimandi alle icone tecnologiche contemporanee l’opera progettata dallo street artist Escif sullo sfondo del Monte Olivella, nella cornice salernitana del Golfo di Sapri. L’obiettivo? Puntare l’attenzione sui ritmi del tempo e della Terra, contribuendo alla riforestazione dell’area.

Breath – Tempo di ricarica, questo il titolo dell’intervento, si compone di 5mila alberi – lecci e aceri opalo, che saranno piantati su una superficie di 120mila metri quadrati – e raffigura il ciclo energetico di una batteria, reso attraverso la mutazione stagionale dei colori della natura – verde in primavera ed estate, rosso in autunno, totalmente spoglio durante l’inverno.

Il progetto troverà realizzazione nel corso dei prossimi tre anni grazie ai proventi di una campagna di crowdfunding appena avviata, nonché al ricavato del concerto del cantante irlandese Damien Rice, che raggiungerà per la prima volta Napoli il prossimo 19 maggio, in vista dello show al Teatro Acacia.