Il volto di Paul Gauguin a Tahiti, in due scatti eccezionali

11 febbraio 2017


La vicenda è complessa e intrigante e da mesi sta tenendo il mondo con il fiato sospeso. Il motivo di tanto interesse coincide con il ritorno alla luce di una coppia di rarissime fotografie, incluse in due album venduti all’asta nel 2015 rispettivamente a Daniel Blau, mercante d’arte tedesco, e al Musée du Quai Branly a Parigi.

A rendere il tutto ancora più avvincente è la fondata ipotesi che il soggetto dei ritratti fotografici sia Paul Gauguin, colto nella quotidianità del suo lungo soggiorno a Tahiti. Secondo alcuni studiosi – tra cui Caroline Boyle-Turner, autrice di Paul Gauguin & the Marquesas – e lo stesso Blau, il protagonista degli scatti sarebbe proprio il pittore francese, immortalato in compagnia di due donne haitiane e insieme a colei che è stata identificata come Pahura, la giovanissima amante.

Realizzate il 19 luglio 1896 da Jules Agostini, amico di Gauguin e autore dei due album, le immagini farebbero finalmente luce su un capitolo quasi leggendario, e dunque poco conosciuto, dell’esistenza dell’artista. Un altro elemento che confermerebbe la bontà dell’ipotesi è la presenza, negli album di Agostini, di un certo “Docteur G”, ovvero del Dr Gouzer, medico di bordo e “mecenate” di Gauguin.

Di passaggio a Tahiti proprio nel 1896, Gauzer fu uno dei compratori delle opere realizzate dall’artista durante il periodo polinesiano. Una sola lettera inviata da Gauguin a Gauzer è sopravvissuta, confermando il legame di conoscenza che intercorreva tra i due. Esposte fino allo scorso dicembre nell’ambito della mostra Paul Gauguin: The Discovery Of Two Photographs presso la Galerie Meyer – Oceanic Art di Parigi, le due immagini non smetteranno di affascinare gli appassionati di Gauguin.