La fotografia secondo Francesco Jodice, in vent’anni di carriera

13 febbraio 2017

Francesco Jodice, Capri. The Diefenbach Chronicles, #003, 2013. Photograph. © Francesco Jodice

Prima retrospettiva internazionale per il fotografo e film-maker italiano Francesco Jodice, classe 1967, protagonista con Panorama al Fotomuseum Winterthur.
Aperta fino al 7 maggio prossimo, la mostra delinea il percorso artistico dell’artista originario di Milano, dove lavora come professore di Antropologia Urbana Visiva all’Accademia Artistica NABA e come docente presso la Fondazione Forma per la Fotografia, ripercorrendo gli ultimi 20 anni della sua produzione.

Presente a documenta 11, alla Biennale di Venezia e di San Paolo, alla Tate Modern, al Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía e al Castello di Rivoli, in questo nuovo appuntamento espositivo Jodice raccoglie “storie, luoghi ed epoche storiche“. Organizzata in collaborazione con CAMERA-Centro italiano per la Fotografia (Torino) a cura di Francesco Zanot e Thomas Seelig, Panorama presenta libri, interviste, ritagli di articoli di giornale e carte geografiche, per documentare le modalità scelte dall’autore per tradurre in pratica la sua riflessione teorica.
In particolare, all’interno di questo “mosaico eclettico che descrive un presente in divenire e offre un’analisi geopolitica della realtà“, confluiscono 6 progetti, come What We Want, l’atlante fotografico, iniziato da Jodice nel 1996, che rappresentata l’evoluzione territoriale di 150 metropoli e luoghi periferici.

La mostra si lega inoltre a una rassegna di film su Francesco Jodice – in programma fino a marzo al Cinema Cameo di Winterthur – e al catalogo pubblicato dalla casa editrice Spector.

[Immagine in apertura: Francesco Jodice, Capri. The Diefenbach Chronicles, #003, 2013. Photograph. © Francesco Jodice]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close