Ri-scatti: la ricerca della felicità, anche nelle più difficili situazioni

1 febbraio 2017

Ri-Scatti, la ricerca della felicità, foto di Viola PAC - Padiglione Arte Contemporanea, Milano

Dopo i progetti Fotografi senza fissa dimora, nel quale sono stati coinvolti alcuni homeless nel 2015 e Milano Melting Pot, che lo scorso anno ha affrontato il tema dell’immigrazione, la Onlus Riscatti – associazione di volontariato milanese che realizza iniziative di riscatto sociale attraverso la fotografia – ha avviato un percorso di apprendimento fotografico con 29 ragazzi in cura presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. L’iniziativa si è svolta nell’autunno del 2015, grazie alla collaborazione di Alice Patriccioli, Veronica Garavaglia e Donata Zanotti, tre fotografe professioniste che si sono passate il testimone nella gestione pratica dell’attività.

Gli esiti di questo percorso stanno per confluire nella mostra Ri-Scatti, la ricerca della felicità, in programma dal 3 al 12 febbraio al PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano. La collettiva, a cura di Chiara Oggioni Tiepolo, riunisce una selezione di oltre 80 fotografie, tutte opera di ragazzi di età compresa tra i 14 e i 27 anni, accomunati dal desiderio di felicità nonostante la malattia. Soggetto prevalente negli scatti è la quotidianità in ospedale, con risultati che prendono le distanza dalla retorica.

Come ha illustrato Federica Balestrieri, Presidente di Riscatti Onlus: “Quando ho conosciuto i ragazzi del Progetto Giovani dell’Istituto Nazionale dei Tumori sono stata conquistata dalla loro energia, dal loro coraggio, dalla loro forza. Riscatti Onlus ha adottato con grande piacere il progetto fotografico che avevano realizzato nel 2015, del tutto affine a quelli ideati abitualmente dalla nostra associazione. È nata cosi una mostra che racconta la bellezza che, per chi sa cercarla e non vuole rinunciarvi, si può trovare ovunque e diventa compagna di viaggio anche attraverso le peggiori avversità“.

Promossa dal Comune di Milano, con il sostegno di Tod’s, Ri-Scatti, la ricerca della felicità si lega a un progetto di charity. Le istantanee esposte in mostra saranno infatti messe in offerta: parte del ricavato sarà devoluto a favore della realizzazione di nuove iniziative nell’ambito del Progetto Giovani, sostenuto dall’Associazione Bianca Garavaglia Onlus, all’interno del reparto di Pediatria dell’INT.