Addio ad Al Jarreau, baritono del jazz

12 febbraio 2017

Al Jarreau al Java Jazz Festival, 2012 photo by Adhi Rachdian

Avrebbe compiuto 77 anni il prossimo marzo Al Jarreau, musicista di fama planetaria scomparso a Los Angeles nella mattinata di oggi, 12 febbraio. Ricoverato in ospedale negli scorsi giorni, il cantante era stato costretto ad annullare le prossime date del suo tour; nonostante le notizie rassicuranti divulgate ufficialmente sui social network, le condizioni di Jarreau sono precipitate.

Originario di Milwaukee, nel Wisconsin, il cantante si era affacciato sul palcoscenico della musica già negli anni Sessanta, raggiungendo però le vette del successo nel decennio successivo, con la pubblicazione degli album We Got By, Glow e Look to the Rainbow.

Unico autore ad essere premiato ai Grammy Awards (7 le vittorie totali) in tre categorie che sono altrettanti generi musicali (Jazz, Pop e R&B), Al Jarreau seppe distinguersi grazie a un innato timbro da baritono, che gli consentì virtuosismi canori passati alla storia. Negli anni Ottanta si esibì al fianco di star del calibro di Stevie Wonder, Bruce Springsteen e Michael Jackson, intonando a scopo benefico la simbolica We Are the World. L’ultimo album, My Old Friend – Celebrating George Duke, risale al 2014.

[Immagine in apertura: Al Jarreau al Java Jazz Festival, 2012. Photo by Adhi Rachdian, fonte Flickr]