eL Seed, prima mostra italiana per l’artista franco‐tunisino

24 Marzo 2017


Promettono di stupire anche il pubblico italiano i “calligraffiti”, le intricate composizioni con le quali l’artista franco-tunisino eL Seed ha conquistato la popolarità a livello internazionale: 18 sue opere – tutte inedite – sono in mostra fino al 30 giugno7 a Milano, negli spazi della Galleria Patricia Armocida.
In Tradizione Proverbiale, questo il titolo della prima personale italiana dell’artista, verranno presentati nuovi lavori frutto della combinazione tra la poesia della calligrafia araba e l’immediatezza della urban art. Ciascuna opera si lega a un’esperienza umana e l’arte “diventa il pretesto per un viaggio di scoperta, da New York a Parigi, da Città del Capo a Mumbai“.

Artefice nel marzo 2016, a Il Cairo, di Perception – un intervento urbano distribuito sulle facciate di 50 edifici, divenuto virale con la complicità dei social media – eL Seed ha illustrato con queste parole la scelta di ricorrere alla lingua araba e al suo patrimonio di proverbi e modi di dire: “Mi permetto di interpretare la tradizione proverbiale come un invito universale a interrogarsi e riflettere su di sé. I messaggi di cui mi servo non solo creano ponti tra le persone che si riconoscono in uno specifico immaginario collettivo, ma intessono anche connessioni tra la schietta realtà dalla quale partono e le differenti forme di comprensione metafisica“.