Fotografia contemporanea al femminile, in Calabria

5 marzo 2017


Fino al 19 marzo 2017, il CRAC – Centro di ricerca per le arti contemporanee di Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro, ospita le personali di due voci della fotografia contemporanea. Nell’ambito di Lights in the storm – la rassegna di arti visive e performative avviato lo scorso ottobre – vengono infatti presentate le mostre di Carô Gervay e Fosca Democrito.

Appassionata viaggiatrice del tempo e dello spazio“, l’artista inglese Carô Gervay (sua l’immagine in apertura, nel dettaglio) si approccia alla fotografia con modalità intuitive, intime e sperimentali. Le sue opere prendono forma attraverso l’utilizzo di tecniche di stampa rudimentali, che le permettono di oltrepassare il confine del realismo.
Anche nella formazione di Fosca Democrito, nata a Catanzaro nel 1985, ha inciso il contesto inglese: proprio all’Università di Westiminster di Londra, infatti, si è laureata in Photographic Art, approfondendo i temi della stampa analogica e alternativa. A caratterizzare la sua opera è la concezione della fotografia come “un puzzle frutto di sogno e realtà”, nel quale casualità e causalità ricercano armonia e compiutezza all’interno di uno scatto. I suoi lavori si rivelano come il risultato dell’incontro tra immagine digitale e arti analogiche.

Il programma di Lights in the storm, con il suo sguardo rivolto verso le arti visive, la danza, la musica, le installazioni, i dj set e gli eventi legati al food di qualità, proseguirà con ulteriori iniziative fino al mese di maggio.