L’omaggio di Anish Kapoor ai desaparecidos argentini

23 giugno 2017


Personalità fra le più conosciute del panorama artistico contemporaneo, Anish Kapoor è di nuovo sotto i riflettori internazionali grazie all’intervento progettato per il Parque de la Memoria, 14 ettari nel tessuto urbano della capitale argentina tramutati in un museo a cielo aperto nel 1998, per ricordare i desaparecidos e mantenere viva l’attenzione sulle brutture della Storia.

Già animato dalle opere di – fra gli altri – Dennis Oppenheim, Marjetica Potrc e Jenny Holzer, il Parque de la Memoria ospita Destierro, Esilio, organizzato da Kapoor come una vera e propria mostra che occupa la Sala PAyS, riservata abitualmente alle esposizioni.

Sono tre le opere che compongono l’intervento curato da Marcello Dantas: Imagine BlueAnxiety e, appunto, Destierro. Kapoor ha sparso sul pavimento cento tonnellate di terra, colorandole di un rosso acceso e posizionando nello spazio un trattore verniciato di blu. Il risultato è un’opera che induce a riflettere sui temi dello spaesamento e della perdita.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close