Un arazzo racconta il legame tra l’Irlanda del Nord e Il Trono di Spade

20 luglio 2017


Realizzato in lino dell’Irlanda del Nord e lungo 77 metri, l’arazzo in stile Bayeux voluto dall’Ente del Turismo Irlandese costituisce un omaggio alla serie tv dei record Il Trono di Spade, giunta alla settima edizione. Non è un caso che l’Ente deputato alla promozione dello Stato nordeuropeo abbia scelto di celebrare, in grande stile, l’arrivo delle attese nuove puntate: gli spettacolari scenari naturali dell’Irlanda del Nord fanno infatti da sfondo a molte scene del celebre serial, basato sul ciclo letterario delle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R. R. Martin.

Il colossale manufatto tessile raccoglie con dovizia di particolari scene relative a tutte le stagioni già disponibili, ovvero dalla prima alla sesta. Dalle Nozze Rosse alle dorate capigliature dei Lannister; dall’Altofuoco verde smeraldo fino ai gelidi Estranei dagli occhi scuri, l’arazzo intende restituire, in una sorprendente versione con stoffa e fili, alcuni dei momenti clou e dei personaggi di punta della serie che, dal suo esordio ad oggi, ha ottenuto consensi senza precedenti a livello planetario.

La presentazione ufficiale dell’arazzo è in programma sabato 22 luglio all’Ulster Museum di Belfast, in Irlanda del Nord; nella stessa sede l’opera resterà visibile, in un’esposizione dedicata aperta al pubblico. Per i fan de Il Trono di Spade che non potranno posare i propri occhi sull’inedito omaggio, sarà comunque possibile saperne di più sfruttando le potenzialità di internet. Di pari passo con l’avanzamento della settima stagione, a frequenza settimanale, sui canali social ufficiali di Turismo Irlandese sarà infatti possibile scoprire nuove porzioni dell’opera.
Sempre attraverso i social media, inoltre, saranno diffusi video del dietro le quinte della lavorazione dell’arazzo e fotografie relative al work in progress. Il sito ufficiale dell’Ente del Turismo Irlandese, infine, consentirà, tramite l’app interattiva Arazzo di Game of Thrones in Irlanda del Nord, di zoomare ed esaminare, come in una visione ravvicinata, il manufatto. Per immergersi, anche a distanza, nelle atmosfere della serie.