All’asta una storica chitarra di Eric Clapton

21 ottobre 2017


Nel 2004 Blackie – la chitarra preferita di Eric Clapton da più di 15 anni, ottenuta assemblando le parti migliori di tre diversi esemplari – era stata venduta da Christie’s alla cifra record di 959.500 dollari. Un prezzo che aveva sconvolto i fan e tutto il mondo della musica in generale, contribuendo a cambiare la percezione del valore economico di tali strumenti storici nel mercato collezionistico.

Ora, anche la Fender Stratocaster Eric Clapton Signature in bianco e nero – costruita da Fender con la supervisione del leggendario chitarrista britannico, per replicare proprio la Blackie – è andata all’asta. Stavolta, a curarne la transazione è la casa d’aste San Francisco Art Exchange, che ha già venduto le copertine iconiche di album di Beatles, Pink Floyd, Rolling Stones e Bob Dylan tra gli altri.

A partire dalla fine della sua realizzazione, nel 1990, la “seconda Blackie” è stata lo strumento principale di Clapton fino al 1993, ed è ricordata come la sua ultima chitarra da fumatore. Avendo il musicista smesso di fumare proprio in quell’anno, la sua personale replica della Blackie è l’ultima delle Stratocaster a portare il caratteristico segno di bruciatura sulla paletta.