Aspettando Halloween a Roma, con il festival dedicato all’horror

30 ottobre 2017


Musica, arti audiovisive, performance, letteratura, cortometraggi: questi alcuni degli “ingredienti” che animeranno la sesta edizione di INTERIORA – Festival Horror Indipendente italiano, in programma nella Capitale a partire dal 31 ottobre prossimo. Ospitato nello Spazio Factory al M.A.C.RO. Testaccio fino al 2 novembre, con l’estensione denominata Interiora Cinema che proseguirà fino al 4 novembre alla Città dell’Altra Economia, l’appuntamento multidisciplinare indaga la sfera dell’horror e, più in generale, il tema delle paure in un’ottica contemporanea.

Quest’anno, per l’occasione, saranno proiettati a Roma 52 cortometraggi provenienti da 15 Paesi; accanto a questa “storica sezione”, verranno presentati film in 35 mm rari e introvabili, tra cui pellicole provenienti dalla collezione privata del produttore e regista Michele De Angelis e di Simone Starace, da riscoprire nel formato originale. Tra le iniziative messe a punto per l’edizione 2017 si segnala la performance intermediale Stonertronic oracle, con Otehi Tribe, Roberto Liberati e Veronica D’Auria, concepita da Lino Strangis – direttore artistico della sezione Audiovisivi della manifestazione; una mostra collettiva che restituisce gli esiti di ricerche condotte indagando le dimensioni “del perturbante e delle inquietudini”, live musicali e presentazioni a cura della casa editrice indipendente specializzata Letteratura Cut-up.

[Immagine in apertura: Alessandro Amaducci, Phoenix, opera audiovisiva]