Il gran teatro dell’Architettura: Aldo Rossi nella “sua” Milano

19 ottobre 2017

Aldo Rossi, Scuola Fagnano Olona, courtesy of Eredi Aldo Rossi

Proseguono gli appuntamenti in omaggio all’architetto Aldo Rossi, nel ventennale della scomparsa. Dopo la retrospettiva Aldo Rossi e Milano, 1955-1995, ospitata nella sede dell’Ordine degli Architetti di Milano e aperta in concomitanza con il Fuorisalone 2017, a raccogliere idealmente il testimone è il Politecnico del capoluogo lombardo.
Fino al 17 novembre, la Galleria del Progetto accoglie infatti la retrospettiva Aldo Rossi. Il gran teatro dell’Architettura, la cui inaugurazione è stata accompagnata da una lezione sull’eredità del progettista e docente tenuta dal professor Kurt W. Forster dell’Università di Yale.
Curata da Marco Biraghi e Gianni Braghieri, questa monografica indaga, attraverso sezioni tematiche focalizzate anche su specifici progetti, – Aldo Rossi al Politecnico di Milano; Unità residenziale nel Complesso “Monte Amiata”, Quartiere Gallaratese 2, Milano; Scuola elementare, Fagnano Olona; Progetto di concorso per il Deutsches Historisches Museum, Berlino; Complesso alberghiero e ristorante “Il Palazzo”, Fukuoka; Centro internazionale d’arte e del paesaggio, Vassivière, Clermont-Ferrand; Edificio residenziale e per uffici in Schützenstrasse, BerlinoAldo Rossi negli Stati Uniti d’America; Pianeta Rossi – molteplici aspetti della carriera del grande progettista, ripercorrendo alcuni fasi salienti della sua attività, sia come architetto, sia come professore universitario.

Oltre a delineare un “itinerario fatto di intrecci architettonici e confronti su varie scale“, attraverso disegni, modelli di studio, fotografie e altri documenti, Il gran teatro dell’Architettura si lega anche a un’iniziativa speciale. In occasione dell’apertura, la Scuola di Architettura, Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni (AUIC) ha infatti lanciato la call internazionale Aldo Rossi. Perspectives from the world.
Aperto a tutti i dottorandi in Architettura, ai dottori di ricerca in Architettura che abbiano conseguito il titolo negli ultimi 10 anni e a tutti gli architetti e studiosi che abbiano compiuto 40 anni entro l’anno 2017, il progetto invita a prendere in esame “il contributo dato dal maestro milanese alla cultura architettonica internazionale della seconda metà del secolo scorso e sul ruolo attualmente svolto dalla sua opera e dal suo insegnamento“. I risultati saranno resi noti nel corso di un convegno, in programma dall’11 al 13 giugno 2018 alla Scuola AUIC del Politecnico di Milano.

[Immagine in apertura: Aldo Rossi, Scuola Fagnano Olona, courtesy of Eredi Aldo Rossi]