Anche Jenny Holzer ricorda Leonard Cohen, a Montréal

7 novembre 2017


In occasione delle celebrazioni del 375esimo anniversario della fondazione di Montréal, la città canadese ospita anche un evento espositivo unico, promosso in occasione del anno dalla scomparsa di Leonard Cohen.
Aperta fino al 9 aprile 2018 e accompagnata da un robusto calendario di appuntamenti collaterali, la mostra Leonard Cohen – Une brèche en toute chose / A Crack in Everything è la prima dedicata interamente all’estro e all’eredità del grande cantautore, poeta, compositore e letterato originario proprio di Montréal. Nel corso della sua carriera, sviluppata nell’arco di cinque decenni sempre tra scrittura e musica, è riuscito a conquistare intere generazioni, divenendo un’icona globale del Canada sul fronte culturale.

ll Musée d’art contemporain de Montréal, sede della rassegna, accoglie dunque il risultato di un oltre un biennio di lavoro, condotto in maniera congiunta dal team curatoriale e dagli artisti coinvolti, provenienti da dieci Paesi. Autorizzata da Leonard Cohen stesso, prima di morire, la mostra è stata concepita nella forma di “un’esplorazione contemporanea dell’impatto e dell’influenza del grande maestro“.
Attraverso una lettura multidisciplinare che unisce arti visive, realtà virtuale, installazioni, spettacoli, musica e scrittura, il percorso espositivo ingloba anche nuovi lavori, commissionati per l’occasione ad artisti locali e internazionali artisti, cui è stato chiesto di legarsi al temi ricorrenti della poetica di Cohen.
Sono inoltre presenti innovativi ambienti multimediali, per assicurare ai visitatori un’immersione nell’universo musicale dell’artista, ma anche scritti, disegni e registrazioni prodotte nel corso del secolo scorso; questi ultimi materiali sono stati selezionati all’interno del vasto archivio di Cohen.

Nel corso dei cinque mesi di apertura, si susseguiranno in città cinque concerti, basati su altrettanti album iconici di Cohen; ad esibirsi saranno band e solisti in larga parte provenienti dal Canada. Va infine segnalata, in occasione dell’apertura di Leonard Cohen – Une brèche en toute chose / A Crack in Everything, la presentazione di un’installazione site specific “silenziosa e maestosa” della celebre artista Jenny Holzer: a partire dal 7 novembre prossimo, l’artista illuminerà il Silo no. 5, struttura architettonica emblema di Montréal, con la proiezione intitolata For Leonard Cohen, regalando nuova vita alle parole di uno dei più grandi poeti della musica.