30 anni di Afterhours, in un album antologico

19 novembre 2017


Si intitola Foto di pura gioia l’album targato Afterhours che ha raggiunto il mercato discografico lo scorso 17 novembre, ponendo fine all’attesa da parte di un nutrito pubblico di fan vecchi e nuovi. Pietra miliare nella storia del gruppo guidato da Manuel Agnelli, l’antologia celebra il trentesimo anniversario di attività di una band che ha mantenuto intatto il proprio talento nel corso dei decenni.

Il titolo dell’album trae spunto da una frase contenuta in uno dei brani più celebri e intensi degli Afterhours, Quello che non c’è, ed evoca l’idea di una collezione di ricordi e istantanee, a partire dagli scatti scelti per la copertina del disco: un Manuel Agnelli bambino e uno trentenne che scandiscono il raggiungimento di un importante traguardo per la band.

Foto di pura gioia è composto da un libro che narra le vicende del gruppo fin dagli esordi e da quattro dischi con oltre settanta canzoni scelte da Agnelli e compagni per sintetizzare tappe e punti di svolta della loro storia, dal 1987 a oggi. Si va quindi da brani entrati negli annali del rock italiano, come Voglio una pelle splendida, Male di miele e Dentro Marilyn, fino ad arrivare ai successi più recenti, contenuti nell’ultimo album, Folfiri o Folfox.

Il quarto disco dell’antologia contiene una serie di inediti, versioni demo in inglese e una affascinante collezione di rarità, oltre alla versione di Bianca realizzata insieme a Carmen Consoli e usata come singolo di lancio. Il prossimo 10 aprile, al Forum di Assago, la band si esibirà nell’ultima data del tour Afterhours #30, preludio a una lunga pausa già annunciata.