Galileo Galilei, l’artista. In mostra a Padova

17 novembre 2017


Artista, poeta, letterato. Galileo Galilei non era solo un valente scienziato nella ricerca astronomica, con il suo rivoluzionario sostegno al sistema eliocentrico e alla teoria copernicana, ma anche una figura con molte sfaccettature nel campo dell’arte. Ora una mostra – intitolata Rivoluzione Galileo. L’arte incontra la scienza, in programma dal 18 novembre al 18 marzo 2018 presso il Palazzo del Monte di Pietà di Padova – racconta, per la prima volta, il personaggio nella sua complessità.

Dall’esposizione emerge l’uomo Galileo, nelle sue molteplici caratteristiche: dallo scienziato padre del metodo sperimentale al letterato che poi verrà esaltato da Foscolo e Leopardi, Pirandello e Ungaretti, De Sanctis e Calvino. Dal Galileo virtuoso musicista ed esecutore al Galileo artista, tratteggiato da Erwin Panofsky quale uno dei maggiori critici d’arte del Seicento; dal Galileo imprenditore – che introdusse non solo il cannocchiale, ma anche il microscopio o il compasso – al Galileo della quotidianità.
Il tutto, all’interno di una mostra originale e inedita, dove capolavori assoluti dell’arte occidentale in dialogo con testimonianze e reperti diversi – come gli splendidi acquerelli e schizzi dello stesso Galileo, che mostrano la sua altissima qualità di disegnatore – consentono di scoprire un personaggio da tutti sentito nominare, ma da pochi realmente conosciuto.