Il bestseller di Umberto Eco per la prima volta a teatro

5 novembre 2017


È uno dei romanzi più famosi di sempre, non soltanto all’interno dei confini italiani, ma anche a livello internazionale. Scritto nel 1980 da Umberto Eco, Il nome della rosa mescola diversi registri letterari, combinando la storia e il giallo, senza dimenticare la filosofia.

A distanza di oltre trent’anni dalla sua stesura e a un anno dalla morte di Umberto Eco, il romanzo è oggetto della trasposizione teatrale a opera di Stefano Massini, con la regia di Leo Muscato. A fare da cornice a un evento di così grande richiamo è il Teatro Franco Parenti di Milano, dove lo spettacolo andrà in scena fino al 12 novembre.

Frutto della collaborazione fra i Teatri Stabili di Genova, del Veneto e Torino, Il nome della rosa accende i riflettori sulle vicende di Guglielmo da Baskerville e del discepolo Adso da Melk, evocate sul palcoscenico da un cast stellare, che vede tra le sue file attori del calibro di Luca Lazzareschi, Eugenio Allegri e Luigi Diberti.

Grazie alle scenografie di Margherita Palli e ai costumi di Silvia Aymonino, le atmosfere del romanzo ritrovano nello spettacolo tutta la loro potenza e rendono omaggio all’efficace narrazione messa in campo da un maestro della parola come Umberto Eco.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close