New York, Pistoletto porta “a passeggio” la sua Sfera di giornali

6 novembre 2017


Da Torino a New York, nel segno della scultura contemporanea. 40 anni dopo la performance Scultura da Passeggio – Walking Sculpture, che si tenne a Torino nel 1967, Michelangelo Pistoletto ne ha riproposto una nuova versione lo scorso sabato 4 novembre, nella Grande Mela. Per le strade di Cold Spring, ha infatti presentato una nuova versione dell’opera Sfera di giornali, uno dei suoi lavori più emblematici, destinata a divenire parte integrante della collezione permanente di Magazzino Italian Art grazie a una donazione dell’artista. Una scelta non casuale, poiché la scultura si lega direttamente alla storia della nuova istituzione culturale: è composta delle pagine dei tre quotidiani americani che ne hanno annunciato la nascita – The New York Times; The Highlands Current; The Putnam County News and Recorder – nell’autunno 2016.

Nella realizzazione della performance, Pistoletto ha fatto rotolare Sfera di giornali in fondo alla Main Street sul lungofiume dell’Hudson, supportato in alcuni passaggi anche dal pubblico presente, a suo volta incoraggiato a prendere parte al processo. Al termine dell’itinerario previsto, l’artista e i fondatori di Magazzino Italian Art – Nancy Olnick e Giorgio Spanu – hanno tenuto un intervento.
La performance intende porsi come un omaggio “all’esistenza di Magazzino Italian Art, ma anche alla lungimiranza della comunità locale, che ha accolto Magazzino come parte del proprio panorama culturale. La circolarità della sfera e il suo itinerario per le strade di Cold Spring celebrano l’incontro fra le tradizioni culturali americana e italiana.”