Una settimana di musica a Milano. Da Niccolò Fabi a Jamiroquai

18 novembre 2017

Niccolò-Fabi

Dalle major alle etichette indipendenti, dai grandi locali alle associazioni musicali, realtà diverse si riuniranno per la prima volta insieme – dal 20 al 26 novembre in una settantina di location sparse per Milano – in occasione della Milano Music Week: una grande iniziativa dedicata alla musica in tutte le sue forme e i suoi generi, al debutto nella città meneghina.
Sette giorni e sette notti di musica da ascoltare, ballare, osservare, studiare, e vivere, con un’offerta che spazia dai concerti agli incontri, dai film alle mostre, per abbracciare le esigenze di un pubblico ampio e plurale”, ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. “MMW riunisce per la prima volta l’intera filiera musicale: l’industria discografica, i locali, i centri di formazione, gli artisti, i tecnici, i promoter, gli autori, gli editori”.

A inaugurare il programma di appuntamenti della Milano Music Week sarà Niccolò Fabi, uno dei più apprezzati cantautori italiani, protagonista di una puntata di VH1 Storytellers, format di Viacom International e VH1, durante la quale ripercorrerà in versione intima e acustica due decenni di grandi canzoni.
Tantissimi, poi, i concerti in programma che vedranno alternarsi nell’arco della settimana grandi nomi della musica italiana e artisti di calibro internazionale, in un mix di generi che saprà accontentare i gusti più disparati. Tra i protagonisti vale la pena di menzionare almeno Jamiroquai, da più di 20 anni vera e propria icona della musica mondiale, e la musica sperimentale dei norvegesi Ulver. Spazio anche al cantautorato italiano femminile con Meg, simbolo indiscusso della scena alternativa nazionale, e alla tromba di Roy Paci, uno dei padrini dello ska in Italia. Speciali appuntamenti saranno inoltre proposti da Samsung District Live all’interno della Milano Music Week, con tre ospiti d’eccezione: Boosta, Lodovica Comello (accompagnata da Andrea Di Cesare) e Rocco Tanica.